*** AVVISO IMPORTANTE ***

Il Forum LilaChat si è trasferito su www.lilachat.it
Questo sito resta aperto in sola lettura come archivio storico dei messaggi dal 2002 a luglio 2019.
Per gli utenti già iscritti qui: seguite le istruzioni che trovate in home.


lilachat
lilachat
Cerca | Statistiche | Lista Utenti Forum | Lingua
Sei stato registrato come ospite. ( Accedi | registrati )

1° dicembre & disco
Vai alla pagina : 1
Stai visualizzando la pagina 1 [25 messaggi per pagina]
Visualizza argomento precedente :: Visualizza argomento successivo
   Archivio 2007/2008 - in sola lettura -> Varie HIVFormato del messaggio
 
Marie
Inviato 2007-12-01 18:24 (#105796)
Soggetto: 1° dicembre & disco


Member

Messaggi inviati: 32
25
Oggi è la giornata mondiale contro l'aids. Qualche messaggio in tv e fin qui va bene...nelle grandi città alcune iniziative: ottimo!
Stavo notando però una cosa che mi ha fatto riflettere: oggi è sabato e si vedono parecchie pubblicità di serate in discoteca. Praticamente tutte le discoteche gay hanno come tema della serata la prevenzione e l'informazione in materia hiv, in alcune di di esse distribuiscono preservativi gratis e opuscoli informativi. Nel mondo etero? Niente...non ho visto ancora una pubblicità in cui appaia un accenno a questa importante giornata. Come se noi fossimo estranei dal rischio... Questo perché? Perché si ragiona ancora secondo il pregiudizio che certe categorie siano più a rischio...
Sta cosa mi fa veramente inc...!!
Non so se sia solo una mia impressione, se questa cosa avvenga solo nella mia zona...però questo è ciò che ho notato oggi...
Inizio della pagina Fine della pagina
il superficiale
Inviato 2007-12-01 18:29 (#105797 - in risposta a #105796)
Soggetto: RE: 1° dicembre & disco


E' una questione di sensibilità e sulla prevenzione dell'aids il mondo gay è sempre stato più attento. I motivi sono storici e culturali. Sin dagli esordi della malattia, la comunità omosex è stata la più colpita - assieme ai tossici -, e questo ha sviluppato questa sensibilità di cui parlavo prima. Secondo: hanno meno tabù a parlar di sesso, di preservativo e hanno una forte coscienza anticlericale. A grandi linee, e in modo superficiale, le cose stanno così.

Inizio della pagina Fine della pagina
Marie
Inviato 2007-12-01 18:38 (#105798 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


Member

Messaggi inviati: 32
25
Superficiale hai ragione! Però mi fa inc.. lo stesso!
Inizio della pagina Fine della pagina
bastandarepiùpiano
Inviato 2007-12-01 22:21 (#105820 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


Expert

Messaggi inviati: 2063
20002525
Luogo: Matteopoli
beil superficiale ha ragione, ma se più colpita la comunità gay non so.. però certamente è stata quella che si è accorta prima di queste rare infezioni stranissime..

considerate che nelle comunità gay si sa tutto di tutti... il valore della solidarietà è molto più forte di quello che si possa pensare.. anzi a volte va anche al di là del semplice valore...

viceversa per le persone eterosessuali spesso con famiglie e con rapporti sessuali nascosti era più difficile esporsi specialmente negli Stati uniti dove ancora la fedeltà al matrimonio è considerata una prova di onestà e coerenza..

Matteo
Inizio della pagina Fine della pagina
Marie
Inviato 2007-12-02 13:10 (#105854 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


Member

Messaggi inviati: 32
25
Ok...i vostri discorsi sono più che giusti...ma spiegano le cause per cui si è arrivati a questo. Però è una situazione che secondo me dovrebbe cambiare. Non sopporto l'indifferenza del mondo etero...quante volte ho sentito ragazzi dire "io sono sano..non sono mai stato con gay o trans" ma che ca... significa???!!!!! Questa è solo disinformazione...ed è veramente un controsenso, visto che siamo nella società della comunicazione, in cui è molto più facile informarsi...
Inizio della pagina Fine della pagina
rit
Inviato 2007-12-02 21:49 (#105889 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


marie: eccomi qua. Io sono etero e ti dico che una volta, parlo di 7-8 anni fa, sono andato a un concerto di non ricordo chi e distribuivano profilattici. il cantante diceva "abbiate cura di voi, usate il preservativo" giuro però non mi ricordo chi fosse (mi ero annoiato forse al concerto) ma ricordo questa storia.
Su discoteche e locali non so niente, comunque, la cosa di gay e etero è vera: il fatto è che i gay, dagli anni 80 in poi, sono quelli che son stati + "colpiti" anche dalla morte di una persona cara, quindi, devono...come dire...SALVARSI IL CULO! Ci si salva il culo dalle cose che ti riguardano da vicino! E poi comunque, perché bene o male nei locali gay per quanto credo anche là ci sia discriminazione almeno così mi si è raccontato, "si è tutti di noi" come si suol dire, quindi non c'è problema eventualmente di vergogna
mentre gli etero vanno dalla ragazzina all'imprenditore, almeno secondo il modo di pensare comune, e c'è molta molta + vergogna PURTROPPO a parlare di queste cose.
Ripeto: se fosse entrata in testa l'idea che hiv riguarda tutti, che non ha sintomi specifici e non si vede dalla faccia, ci sarebbero molti meno contagi. I sieropositivi di oggi erano i sieronegativi di ieri, e io dico cinicamente che chi VOLUTAMENTE fa sesso sprotetto perché pensa di essere immune, e si contagia, a un certo punto se la vuole pure non so cosa dirgli!
e in ogni caso ti dico conosco una fondazione in America che si batte per informare le scuole. Love Heals - http://www.loveheals.org - ne ho parlato sul post intitolato "attivista hiv deceduta"...la ragazza che ho segnalato nella mia firma, tale Ali Gertz
Inizio della pagina Fine della pagina
bastandarepiùpiano
Inviato 2007-12-03 13:09 (#105946 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


Expert

Messaggi inviati: 2063
20002525
Luogo: Matteopoli

i gay non sono mai stati i più colpiti dall'hiv, non è vero per nulla

le associazioni gay sono solamente più responsabili, più attente ad ogni singola persona.. più pronte a combattere ed a difendere la dignità della propria vita...

vi faccio un esempio?

se vi rubano il portafoglio per strada ,non interessa niente a nessuno.

provate a dire "mi hanno rubato il portafoglio perchè sono gay.." e vedrete la differenza.....
Inizio della pagina Fine della pagina
bastandarepiùpiano
Inviato 2007-12-03 13:17 (#105948 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


Expert

Messaggi inviati: 2063
20002525
Luogo: Matteopoli
il 1 dicembre hanno organizzato una serata in una discoteca molto grossa di Catania (il Pegaso) le associazioni erano la tenda di san Camillo (padri Camilliani) l'Anlaids e l'Arcigay

noterete come nonostante l'Arcigay sia una associazione di sinistra riesca comunque a fare qualcosa con un'associazione sostenuta dalla destra (l'Anlaids) sarebbe dovuta essere la lila ,ed una cattolica (i Padri Camilliani)..

questa è la differenza tra le associazioni gay motivate seriamente. ...

matteo
Inizio della pagina Fine della pagina
Marie
Inviato 2007-12-03 13:29 (#105953 - in risposta a #105948)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


Member

Messaggi inviati: 32
25
bastandarepiùpiano - 2007-12-03 13:17

il 1 dicembre hanno organizzato una serata in una discoteca molto grossa di Catania (il Pegaso) le associazioni erano la tenda di san Camillo (padri Camilliani) l'Anlaids e l'Arcigay



Vedete? Sempre di discoteche gay si tratta... anche io sabato sono andata in una disco gay e anche lì ne hanno parlato tutta la sera con animazione a tema ecc..
ed è proprio frequentando l'ambiente che ho notato la differenza col mondo etero..
Inizio della pagina Fine della pagina
rit
Inviato 2007-12-03 14:54 (#105968 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


è sempre il solito discorso...i gay purtroppo sono stati i primi a vedere il problema da vicino sono stati COSTRETTI a essere i primi a interessarsi e informarsi
"i rappresentanti degli etero" non vogliono ammetterlo. Fin che a qualcuno, tipo me, non gli tocca sul naso.
Inizio della pagina Fine della pagina
bastandarepiùpiano
Inviato 2007-12-03 22:14 (#105996 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


Expert

Messaggi inviati: 2063
20002525
Luogo: Matteopoli
noooo

il fatto è che quando si moriva a migliaia, come le mosche.. le persone etero generalmente sposate tendevano a nascondere tutto.. e non si potevano in alcun modo esporre,
negli stati uniti la "scappatella" è considerata uno scandalo gravissimo...

invece le persone dichiaratamente gay si esponevano tranquillamente nella lotta contro la malattia (freddy mercury ad esempio) inoltre è stata anche una manovra dei gruppi cattolici di far vedere hiv come una "punizione divina" per i gay e le prostitute..

lo scopo dell'informazione ( anche adesso) è quello di terrorizzare le persone costringendole alla castità ed non andare con i gay e le prostitute..
difatti non mettono sempre il preservativo o non spiegano quali siano i rapporti a rischio (come fa invece la lila)

ecco perchè esiste questa discriminazione che ha portato a diffondere l'hiv nel mondo..
Inizio della pagina Fine della pagina
Night Flyer
Inviato 2007-12-04 16:49 (#106045 - in risposta a #105796)
Soggetto: RE: 1° dicembre & disco


Member

Messaggi inviati: 43
25
Luogo: Romagna
Ciao cara Marie io non riesco a risponderti sul fatto di chi sia la categoria più gettonata per questa tipologia ma sono sicuro che la disinformazione e l'ignoranza siano due componenti fondamentali per il diffondersi del virus.Forse per come qualcuno ha già puntualizzato i gay e le prostitute insieme ai tossici sono stati i primi ad essere messi sul piedistallo in quanto resi colpevoli specialmente dalla chiesa e da altre istituzioni per così dire pure(anche se ultimamente i preti stanno scalando la classifica delle categorie) di condurre vite spregiudicate e pericolose.Fino a quando il virus lavorava ancora nell'anonimato purtroppo questa tipologia di persone è rimasta coinvolta in maniera massiccia e ha pagato il dazio con migliaia di vittime,ma ora credo che queste categorie a rischio oltre ad uscire sempre più frequentemente allo scoperto abbiano adottato misure e stili di comportamento diversi che forse i cosidetti normali ancora non recepiscono e poi se vogliamo essere sinceri quanta gente ancora pensa HIV=drogato,finocchio,puttana o quant'altro senza rendersi conto magari di aver stretto la mano dieci secondi prima all'illustre amico avvocato(magari già sieropositivo da anni ).E chi invece si è ritrovato sieropositivo dopo una trasfusione che gli hanno fatto in ospedale per salvargli la vita,oppure il bambino che lo riceve dalla madre durante la gravidanza,che categoria dovrebbero essere messi questi individui secondo queste illustri istituzioni?La cosa che mi fa incazzare di brutto e che specialmente ora che partecipo al vostro forum e quindi sono più sensibile all'argomento mi sono reso conto che per esempio nella mia città durante l'anno non si legge una mezza riga sull'argomento in nessuna testata locale,niente di niente neanche nelle emittenti regionali poi miracolo il 1 Dicembre mi alzo e nelle bacheche fuori dalle edicole il poster(del quotidiano locale più letto) con scritto: l'AIDS NON ABBASSA LA GUARDIA 11 DECESSI NEL 2007 IN CITTA'!!! Compro il giornale leggo l'articolo e alla fine salta fuori che erano pazienti che malati da tempo non aderivano per scelta alle cure mentre il primario del reparto infettivi si diceva molto soddisfatto dell'andamento di chi da tempo è seguito dalla terapia.Ma allora che cazzo di locandina metti in strada dove tutta la gente la vede e se non compera il giornale e se lo va a leggere nel dettaglio oppure chi come me cerca di stare informato in maniera giusta può solo aumentare la discriminazione verso questa cosa e farsi idee completamente sbagliate.Poi con queste categorie veramente rompono le palle non si può a mio vedere dividere e accollare a certe persone un problema che ci tocca tutti buoni e cattivi,chiari o scuri,uomini o donne.Colgo l'occasione per un plauso a tutti quanti noi e anche a chi ancora non ha recepito o chi ha recepito ma preferisce non recepire,insomma buona vita a tutti.
Inizio della pagina Fine della pagina
rit
Inviato 2007-12-04 23:04 (#106076 - in risposta a #105796)
Soggetto: Re: 1° dicembre & disco


night flyer: io te lo dico per esperienza vissuta, mi conosci ormai...il fatto di accollare la cosa a delle CATEGORIE di persone, è una comodità. Per tutti, per molti.
Non credere che io prima del fattaccio fossi diverso! E' proprio per questo che mi incazzo! Perché l'aids per me non era una MALATTIA ma sempre e comunque una CONSEGUENZA di un comportamento evitabile. magari non "immorale" ma comunque circoscritto a situazioni specifiche e, quindi, evitabili appunto. Certo SAPEVO che si prendeva anche dalle trasfusioni, ma scusa, se uno quando esce in auto o in moto dovesse farsi la paranoia o dio se casco mi fanno una trasfusione e potrebbe esser contaminata? Se sei attento(che io non ero evidentemente) al max ti fai la GIUSTA attenzione di dire "se vado piano ho meno probabilità di finire contro un albero o contro il muro e di restarci là"
E' una scelta di comodo, quella di pensare alle categorie a rischio, perché così facendo si tenta di fingere che il problema non ci riguardi, che la nostra sessualità sia sempre quella buona e giusta. non so se sono chiaro. Fa comodo pensare che il sieropositivo sia il "poco di buono", così ci si mette a scopare con chiunque "affidabile" e se si resta infettati, magari, si dà pure la colpa alla persona sbagliata.
ah e comunque io a quelli che crepano per non essersi curati "per scelta", dico, mi spiace per i familiari ma se la sono cercata. E chi si ammazza da solo, affari suoi.



Inizio della pagina Fine della pagina
Vai alla pagina : 1
Stai visualizzando la pagina 1 [25 messaggi per pagina]
Vai al forum :
Cerca in questo forum
versione stampabile
Invia un link a questo argomento via e-mail

Registrato a: Lila - Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids
(Cancella tutti i cookies provenienti da questo sito)