HOME
CHI SIAMO - ABOUT US
AREE
INFO AIDS
INIZIATIVE
PROGETTI
ARCHIVIO
GALLERIA
SEDI
COME SOSTENERCI
LINK

Sede nazionale legale
e operativa
Via Varesina, 1
22100 Como


CONTATTI

 

 
ARCHIVIO
Comunicati stampa Documentazione


Documentazione
Miscellanea

Titolo:

La LILA nei Network Europei - Creare legami tra la società civile internazionale per dare risposte efficaci all’epidemia da HIV.

Data: 19 maggio 2012
Autori:

Lella Cosmaro – LILA Milano

Abstract:

Presentazione di alcuni tra i network europei di cui LILA Onlus fa parte, tra cui AIDS Action Europe, HIV/AIDS Civil Society Forum ed European AIDS Treatment Group.
Powerpoint presentato nel corso di LILA inFormazione – 19 e 20 maggio 2012 – Lamezia Terme.

Leggi il documento (formato PDF, 902 Kb)


Titolo:

Associazioni di volontariato e industrie farmaceutiche: un abbraccio pericoloso?

Data: 19 maggio 2012
Autori:

Cinzia Colombo - Laboratorio di ricerca sul coinvolgimentodei cittadini in sanità –Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”.

Abstract:

Relazione su rischi e opportunità insiti nelle partnership tra industrie farmaceutiche ed associazioni di volontariato, e suggerimenti su alcune good practices nel regolare tali rapporti.
Powerpoint presentato nel corso di LILA inFormazione – 19 e 20 maggio 2012 – Lamezia Terme.

Leggi il documento (formato PDF, 371 Kb)


Titolo:

Costruire una partnership tra organizzazioni civiche e aziende - Le regole, gli intoppi, i successi.

Data: 19 maggio 2012
Autori:

Sabrina Nardi - Cittadinanzattiva

Abstract:

Buone pratiche nella costituzione di un rapporto di partnership tra organizzazioni non profit ed imprese.
Powerpoint presentato nel corso di LILA inFormazione – 19 e 20 maggio 2012 – Lamezia Terme.

Leggi il documento (formato PDF, 114 Kb)

Titolo:

IAS2011 6th IAS Conference on HIV Pathogenesis, Treatment and Prevention - Roma

Data: 17-20 luglio 2011
Autori:

Lila

Abstract:

Report della LILA, che era parte del Community Advisor Group della Conferenza mondiale di Roma della International Aids Society: la ricerca, le personalità, l'attivismo, il ruolo dei media.

Leggi il documento (formato PDF, 784 Kb)


Titolo:

DONAZIONE DEL SANGUE E FAMILIARI DI PERSONE HIV+

Abstract:

All'Avis di Brescia i familiari delle persone con Hiv venivano esclusi dalla donazione del sangue, perché così dicevano le linee guida. A seguito dell'intervento della LILA, il Centro Nazionale Sangue ha precisato che la convivenza non è un rischio per la trasmissione del virus, e le linee guida sono state modificate.

speciale con documenti vari 


Titolo:

XVIII INTERNATIONAL AIDS CONFERENCE VIENNA 18-23 LUGLIO 2010

Data: 18-23 luglio 2010
Autori:

Alessandra Cerioli, Valentina Avon

Abstract:

“Rights here, right now” è stato il tema della Conferenza mondiale AIDS 2010. La Lila era a Vienna: i nostri report, l’intervista a Evan Wood, la Dichiarazione di Vienna, l’assenza del Governo italiano, i 12 miti da sfatare su HIV e consumatori per via iniettiva, le ANSA.


Leggi il documento (formato PDF, 1803 Kb)

Titolo:

HIV E MONDO DEL LAVORO

Data: giugno 2010
Autori:

International Labour Organization; traduzione non ufficiale di Ilaria Carlini per conto della Lila

Abstract:

Le Raccomandazioni dell'International Labour Organization (ILO). Il mondo del lavoro ha un ruolo cruciale nella risposta all'Hiv. L'elaborazione e l'attuazione di politiche e programmi sull'Hiv nel luogo di lavoro sono strumenti preziosi per facilitare l'accesso a prevenzione, cure e sostegno per i lavoratori e i loro cari, e per combattere stigma e discriminazioni.


Leggi il documento (formato PDF, 1109 Kb)

Titolo:

AGGIORNAMENTO DATI AIDS (2009) e HIV (2008)

Data: aprile 2010
Autori:

Centro Operativo AIDS

Abstract: Nel periodo 1985-2008 sono state riportate nelle 13 regioni/province già attive, 42.747 nuove diagnosi di infezione da HIV; con un picco di segnalazioni nel 1987, per poi diminuire fino al 1998 e stabilizzarsi successivamente. Nel 2008 sono state segnalate 2.012 nuove diagnosi, negli anni si osserva un aumento progressivo della proporzione di donne, un aumento dell’età mediana alla diagnosi, nonché un cambiamento delle modalità di trasmissione: diminuisce la proporzione di tossicodipendenti, ma aumentano i casi attribuibili a trasmissione sessuale (omosessuale ed eterosessuale). Sono anche riportati i dati dei nuovi casi di AIDS e un’Appendice con dati dettagliati sulle segnalazioni delle nuove diagnosi di infezione da HIV e dei casi di AIDS.

Leggi il documento (formato PDF, 2413 Kb)

Titolo: Quick Reference 6th Edition Travel and residence regulations for people with HIV and AIDS
Guida Rapida - Norme di viaggio e soggiorno per le persone sieropositive nel mondo
Data: dicembre 2008
Autori:

Peter Wiessner, Karl Lemmen Deutsche AIDS-Hilfe e. V. (DAH)
Versione italiana: LILA, traduzione di Ilaria Carlini

Abstract: Aggiornamento al 2008 dell'indagine sulle norme di ingresso e soggiorno che riguardano le persone sieropositive. La guida attuale comprende dati aggiornati da 186 paesi. In 66 di questi vigono normative speciali per l’ingresso delle persone sieropositive di questi, ben 30 paesi, non esitano ad allontanare anche coattivamente le persone sieropositive come nel caso della Federazione Russa, Cina, USA, Ungheria. Attualmente, sono 14 i paesi che rifiutano categoricamente l’ingresso alle persone sieropositive o che richiedono di presentare un test HIV anche per soggiorni di breve durata, tra questi 14 citiamo Tunisia, Emirati Arabi Uniti, USA. 

Leggi il documento (formato PDF, 280 Kb)

Titolo: XVII International AIDS Conference Mexico 13-18 agosto 2008
Data: agosto 2008
Autori: Report di Alessandra Cerioli
Abstract: Questa pubblicazione è la sintesi della sessione "The Lancet Series on HIV Prevention, nella quale si sono discussi tutti gli approcci di prevenzione utilizzati durante questi anni, i relativi successi e i fallimenti. La sessione, organizzata tra gli altri da UNAIDS e OMS, è stata il frutto di una selezionata ricerca di tutti i lavori pubblicati tra il 1981 e il 2008 su Medline e PubMed riguardanti HIV, salute pubblica, scienze sociali, ricerca clinica e di base.
Leggi il documento (formato PDF, 3205 Kb)

Titolo: Considerazioni di Stephen Lewis, inviato speciale dell’ONU per l’HIV/AIDS in Africa, alla chiusura della XVI Conferenza mondiale sull’AIDS a Toronto, in Canada
Data: 18 agosto 2006
Autori: Stephen Lewis, inviato speciale dell’ONU per l’HIV/AIDS in Africa, traduzione a cura di Ilaria Carlini
Abstract: Il discorso di chiusura della 16° conferenza mondiale ha ribadito i 16 punti fondamentali da compiere sia per arrestare la pandemia nel mondo, sia per ridare vita al continente africano che è ancora il luogo dove l’infezione causa le maggiori vittime. Questo discorso è il “perfetto finale” per una conferenza così fortemente caratterizzata dai temi della tutela dei diritti umani per le persone sieropositive, dalla ineguaglianza di genere, dal mancato accesso alle cure, e dalle strategie di prevenzione basate sulla provata efficacia e sulla riduzione del danno e dei rischi.
Una standing ovation “infinita” ha salutato Stephen Lewis e ha chiuso la questa 16° conferenza mondiale.

Leggi il documento (formato PDF, 102 Kb)
Versione inglese (formato PDF, 29 Kb)

Titolo: XVI International AIDS Conference Toronto 13-18 agosto 2006
Data: 13-18 agosto 2006
Autori: Report di Alessandra Cerioli - Area Salute Lila
Abstract: Sintesi della XVI International AIDS Conference svoltasi a Toronto dal 13 al 18 agosto 2006.
Leggi il documento (formato PDF, 1878 Kb)

Titolo: Restrizioni relative al viaggio e al soggiorno delle persone sieropositive – discriminazione legislativa, situazione al 2005
Data: dicembre 2005
Autori: David Haerry - Aids Info Docu Svizzera, Karl Lemmen, Peter Wiessner - Deutsche AidsHilfe (DAH)
Versione italiana: LILA, traduzione di Ilaria Carlini
Abstract: Questo è un poster che cattura le restrizioni relative al viaggio e al soggiorno delle persone sieropositive antecedente e durante l’anno 2005.

Poster (formato PDF, 190 Kb)

Titolo: XV International AIDS Conference Bangkok 11-16 luglio 2004
Data: 11-16 luglio 2004
Autori: Report di Alessandra Cerioli - Area Salute Lila
Abstract: Sintesi della XV International AIDS Conference svoltasi a Bangkok il 11-16 luglio 2004 e, degli eventi, organizzati dalla comunità delle persone sieropositive (PWA)e dalle associazioni presenti alla conferenza.
Leggi il documento (formato PDF, 63 Kb)

Titolo: LILA, UN LUOGO DI RELAZIONE
Data: dicembre 2004
Autore: Diego Scudiero, Presidente Lila Bologna
Abstract: Articolo pubblicato sul numero novembre/dicembre della rivista CASSERO – gay lesbian center dell’ARCIGAY IL CASSERO per lo speciale sul 1° dicembre – giornata mondiale per la lotta contro l’aids. Cerca di spiegare, in sintesi, quale è stato il percorso della sede LILA di Bologna dalla sua nascita ad oggi.
Leggi il documento (formato PDF, 67 Kb)

Titolo: BUONE PRATICHE PER LE HELPLINES IMPEGNATE SULLE TEMATICHE HIV/AIDS
Data: Novembre 2004
Autore: M. L. Cosmaro, A. Manidi, M. Oldrini - Lila Milano ONLUS
Abstract: Abstract presentato a XVIII CONVEGNO NAZIONALE AIDS E SINDROMI CORRELATE – Milano, Novembre 2004
Nel corso del progetto ENAH – European Network of AIDS Helplines, finanziato dalla Commissione Europea per il triennio 2001/2004 – le organizzazioni partner del progetto, tra cui LILA Milano ONLUS quale componente italiano del network, hanno lavorato alla condivisione e stesura di “Buone Pratiche” nella creazione e gestione di linee di ascolto telefonico (helpline) sulle tematiche HIV/AIDS e ITS. Hanno preso parte al progetto: AIDS Hilfe Tirol, A; AIDS Linien, DK; AIDS SOA Infolijn, NL; Berliner AIDS Hilfe, D; LILA Milano, I; POZ Ireland, EIR; SIDA Info Service, F; Terrence Higgins Trust, GB; Unapro, E. Al termine, 4 organizzazioni hanno redatto un quaderno tematico sull’argomento, pubblicato nelle versioni inglese, francese e italiana. Le linee guida sviluppate riguardano alcuni tra i principali temi trattati dal network: 1. STRUTTURA DI UNA HELPLINE; 2. POLITICHE E PROCEDURE; 3. HIV E ALTRE INFEZIONI A TRASMISSIONE SESSUALE; 4. NUOVE TECNOLOGIE.
Il prodotto finale, sintesi delle molteplici questioni affrontate, rappresenta un panorama delle diverse esperienze compiute da ognuna delle organizzazioni partecipanti al network, e dimostra come alcune siano trasversali. Ciò indica che la grande competenza acquisita dalle organizzazioni impegnate da anni sulle tematiche HIV/AIDS ha prodotto risultati simili in termini di risposte e qualità del servizio offerto.
Leggi il documento (formato PDF, 87 Kb)

Titolo: RICERCA SULLA DISCRIMINAZIONE DELLE PERSONE CON HIV IN ITALIA ED EUROPA
Data: Novembre 2004
Autore: M. L. Cosmaro, A. Manidi, M. Oldrini - Lila Milano ONLUS
Abstract: Abstract presentato a XVIII CONVEGNO NAZIONALE AIDS E SINDROMI CORRELATE – Milano, Novembre 2004
Nel 2003 le organizzazioni partner di ENAH – European Network of AIDS Helplines, finanziato dalla Commissione Europea tra cui LILA Milano quale componente italiano del network - hanno condotto un sondaggio rivolto alle persone con HIV per indagare sia la persistenza del fenomeno discriminatorio, sia i contesti specifici della discriminazione. Sono stati completati 569 questionari anonimi attraverso colloqui telefonici e vis-a-vis, o in forma telematica. Hanno effettuato l’indagine: AIDS Hilfe Tirol, Austria; AIDS Linien, Danimarca; Berliner AIDS Hilfe, Germania; LILA Milano, Italia; POZ Ireland, lrlanda; SIDA Info Service, Francia; Terrence Higgins Trust, Regno Unito. Le risposte indicano l’alto livello di discriminazione tuttora percepita in senso generale dalle persone con HIV in tutti i paesi coinvolti nella ricerca. Esistono invece differenze tra i Paesi se si confrontano i vari ambiti in cui si subisce discriminazione: è bassa la percentuale di situazioni riferite al contesto dei servizi sociali di tutti i Paesi coinvolti, tranne nel caso dell’Austria; nei Paesi in cui si evidenzia una bassa percentuale di situazioni discriminatorie in ambito sanitario, sembrano essere più frequenti gli episodi legati al contesto lavorativo e bancario/assicurativo. Al contrario in Italia e Austria, Paesi in cui si riscontrano alte percentuali di discriminazione in ambito medico-sanitario e nell’accesso alle cure, in altri settori non si rilevano dati preoccupanti. In questi casi, in realtà, la discriminazione percepita nell’accesso a servizi indispensabili quali quelli socio-sanitari porta le persone sieropositive a escludere a priori la possibilità di accedere a mutui, assicurazioni. Rimane elevata ovunque la percentuale di situazioni discriminatorie nel contesto famigliare, amicale e sessuale. In Italia, nella sfera privata, la discriminazione è più spesso riferita alle relazioni occasionali o di breve durata, mentre appare meno frequente nelle coppie stabili.
L’analisi incrociata dei dati evidenzia come una pratica discriminatoria ne generi una successiva, in un processo a spirale di esclusione: tra chi dichiara di avere subito discriminazione da parte di un medico, il 47.9% risponde inoltre di averla percepita nell’accesso alle cure mediche, contro il 14.5% del resto del campione.
Per ridurre il fenomeno dell’esclusione sociale delle persone con HIV, i partner di ENAH hanno segnalato alla UE la necessità di collaborazione tra realtà no profit, istituzioni e organismi pubblici e privati, individuando strategie specifiche per dare risposte adeguate.
Leggi il documento (formato PDF, 95 Kb)

Titolo: Prima accoglienza, assistenza, auto mutuo aiuto per persone sieropositive e con aids
Data: Novembre 2003
Autore: Diego Scudiero, Presidente Lila Bologna
Abstract: intervento svolto all’interno di un convegno organizzato da ASA 65 di Cesena dal titolo “AIDS La sfida continua”. L’intervento ricostruisce in maniera sintetica alcune fasi storiche che hanno caratterizzato l’epidemia da hiv cercando di evidenziare il ruolo svolto dal volontariato. L’intervento è pubblicato in: AIDS “La sida continua”, a cura di Luisa Campana, Società editrice Il Ponte Vecchio, 2004.
Leggi il documento (formato PDF, 91 Kb)

Titolo: Un’epidemia vista dall’interno
Data: Novembre 2000
Autore: Diego Scudiero, Presidente Lila Bologna
Abstract: intervento svolto all’interno di un corso di formazione organizzato da ASA 65 di Cesena. L’intervento ricostruisce in maniera sintetica io percorso della LILA in riferimento alla nascita dei gruppi di auto aiuto ed è stato pubblicato in: AIDS 2000 “Riflessioni tra passato e futuro”, a cura di Luisa Campana, Società editrice Il Ponte Vecchio, 2001
Leggi il documento (formato PDF, 78 Kb)

 

 

[web design: Cliccaquì]