HOME
CHI SIAMO - ABOUT US
AREE
INFO AIDS
INIZIATIVE
PROGETTI
ARCHIVIO
GALLERIA
SEDI
COME SOSTENERCI
LINK

Sede nazionale legale
e operativa
Via Varesina, 1
22100 Como


CONTATTI

 

 
ARCHIVIO
Comunicati stampa Documentazione


Documentazione
Politiche sociosanitarie

Titolo:

Raccomandazione su Hiv e Aids e mondo del lavoro dell'International Labour Office

Data: 10 febbraio 2011
Autori: LILA Nazionale
Abstract:

Lettera in cui LILA Nazionale sollecita il Governo Italiano a dar seguito alla Raccomandazione dell'International Labour Organization (ILO) del 2010, che si aggiunge al Codice di Condotta su Hiv/Aids e il mondo del lavoro del 2001. Entro il 2011 il Governo deve darne comunicazione al Parlamento, agire verso la sua adozione e trasmettere all'ILO il report su quanto fatto. 

Leggi il documento (formato PDF, 82 Kb)

Titolo:

DATI DEL CENTRALINO TELEFONICO LILA 2011

Data: 30 novembre 2011
Autori: Lila
Abstract:

I centralini telefonici della LILA continuano la loro opera rispondendo a domande di ogni tipo e confrontandosi, giornalmente, con mille richieste e mille quesiti tra i più disparati. Pubblichiamo l'analisi dei contatti del 2011.

Leggi il documento (formato PDF, 220 Kb)

Titolo:

X Rapporto Nazionale  sulle Malattie Croniche e Rare: L'eta' pediatrica

Data: giugno 2011
Autori: Coordinamento Nazionale Associazioni Malati Cronici (CnAMC). CnAMC è una rete di 85 associazioni rappresentanti di differenti patologie croniche. La Lila che è componente del CnAMC. contribuisce annualmente  alla stesura del  rapporto  per le tematiche inerenti l' HIV/AIDS.
Abstract:

Il  decimo rapporto è stato presentato durante la 1 Conferenza Nazionale delle Organizzazioni Civiche per la Salute promossa da Cittadinanza Attiva e il CnAMC. Il rapporto annuale  quest’anno è stato focalizzato sui minori. Il sottotitolo del rapporto " Minori: diritti rari, costi cronici"  è ( purtroppo) l'anagramma perfetto per  descrivere i dati raccolti in questa fragile popolazione affetta da patologie rare e/o croniche.

Leggi il documento (formato PDF, 2645 Kb)

Titolo:

Political Declaration on HIV/AIDS: Intensifying our Efforts to Eliminate HIV/AIDS

Data: 10 giugno 2011
Autori: ONU - General Assembly - New York
Abstract:

Al Vertice delle Nazioni Unite di New York sulle prossime strategie di lotta contro Hiv/Aids, l'ONU ha promesso che entro il 2015 ci saranno 15 milioni di persone in terapia, a fronte dei 6,6 milioni di persone che attualmente usufruiscono della terapia e dei 9 milioni che invece ne rimangono esclusi. Inoltre: dimezzamento della trasmissione di Hiv per via sessuale e tra le persone che si inettano droghe, nessun bambino nasca con l'Hiv nei prossimi 4 anni.

Leggi il documento - versione inlgese (formato PDF, 151 Kb)

Titolo:

The Independent Reference Group to the United Nations on HIV and Injecting Drug Use

Data: 25 maggio 2011
Autori: Consensus Statement
Abstract:

Il Gruppo di riferimento alle Nazioni Unite su Hiv e consumatori di droghe iniettive ha emanato una dichiarazione in cui chiede agli Stati membri di focalizzare l’attenzione sulla trasmissione dell’Hiv tra le persone che si iniettano sostanze.

Leggi il documento - verdsione inglese (formato PDF, 13 Kb)

Titolo:

Cittadinazattiva notiziario

Autori: Cittadinanzattiva
Abstract:

Informazioni dalla rete delle patologie croniche.
Notiziario del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC)

notiziario marzo 2011  (formato PDF, 141 Kb)
notiziario febbraio 2011 (versione web)
notiziario gennaio 2011 (versione web)
notiziario dicembre 2010
  (formato PDF, 189 Kb)


Titolo:

carcere e hiv

Abstract:

Negli Istituti penitenziari italiani non è possibile fornire, né possedere, preservativi o siringhe sterili. Ma tutti gli organismi internazionali, a partire dall'ONU, affermano che dovrebbe essere consentito. La LILA chiede che anche in Italia, come già accade altrove, sia garantito il diritto alla salute dei cittadini detenuti.

speciale con documenti vari 


Titolo:

DATI DEL CENTRALINO TELEFONICO LILA 2010

Data: 30 novembre 2010
Autori: Lila
Abstract:

I centralini telefonici della LILA continuano la loro opera rispondendo a domande di ogni tipo e confrontandosi, giornalmente, con mille richieste e mille quesiti tra i più disparati. Pubblichiamo l'analisi dei contatti del 2010.

Leggi il documento (formato PDF, 34 Kb)

Titolo:

PRIORITA' PER COMBATTERE L’HIV NEI PROSSIMI 5 ANNI

Data: 30 novembre 2010
Autori: ANLAIDS, ARCIGAY, LILA e NADIR
Abstract:

documento congiunto presentato a Palazzo Chigi per la Giornata mondiale dell’Aids.

Leggi il documento (formato PDF, 380 Kb)


Titolo:

dentisti e hiv

Data: 2 febbraio 2010
Autori: Valentina Avon, ufficio stampa della Lila Nazionale
Abstract:

Valentina Avon scrive una lettera di denuncia al Direttore di La Stampa: i medici non conoscono il provvedimento del Garante Privacy relativo al questionario a cui sottopongono i propri pazienti prima delle visite.

Leggi il documento (formato PDF, 119 Kb)


Titolo:

Il Gruppo Abele scrive al ministro della Salute

Data: gennaio 2010
Autori: Gruppo Abele
Abstract:

Lettera aperta di Leopoldo Grosso (vicepresidente del Gruppo Abele) al ministro Fazio in cui si sottolineano i gravi  problemi sanitari presenti in carcere, soprattutto rispetto all'alta prevalenza di infezioni da Hiv ed epatiti. Si rimarca e quindi si appoggia la linea della LILA che, con una precedente lettera aperta, aveva chiesto che di tali problemi si cominciasse almeno a discutere.

Leggi il documento (formato PDF, 119 Kb)


Titolo:

IL CARCERE È MALATO MA LA RIDUZIONE DEL DANNO NON ENTRA

Data: 19 gennaio 2010
Autori: Alessandra Cerioli, Presidente Nazionale Lila
Abstract:

Risposta alle dichiarazioni rilasciate dal neoministro della Salute Ferruccio Fazio, affinché riveda la politica governativa rispetto alla prevenzione e garanzia dei diritti delle persone detenute.

Leggi il documento (formato PDF, 75 Kb)

Titolo:

DATI DEL CENTRALINO TELEFONICO LILA

Data: 30 novembre 2009
Autori: Lila
Abstract:

I centralini telefonici della LILA continuano la loro opera rispondendo a domande di ogni tipo e confrontandosi, giornalmente, con mille richieste e mille quesiti tra i più disparati. Pubblichiamo l'analisi dei contatti del 2009.

Leggi il documento (formato PDF, 865 Kb)

Titolo:

HIV clandestino

Data: settembre 2009
Autori: Giancarlo Condoleo Lila Lazio
Abstract:

Nella già difficile condizione di vita dei migranti si è andato ad aggiungere il nuovo “decreto sicurezza” che marginalizza una tra le popolazioni più vulnerabili. Oggi l’STP (straniero temporaneamente presente che richiede - in territorio italiano - cure ospedaliere e ambulatoriali per urgenze, malattie essenziali, medicina preventiva e riabilitativa, pur non essendo iscritto al Servizio Sanitario Nazionale) non può più usufruire di questo diritto senza correre il rischio di essere denunciato per il reato di clandestinità. Così anche le analisi e le terapie contro l’HIV sono diventate irraggiungibili, creando una situazione infinitamente favorevole al propagarsi del virus in modo “clandestino”.

Leggi il documento (formato PDF, 108 Kb)

Titolo:

A che punto E' la riforma della sanita' penitenziaria? Punto zero

Data: estate 2009
Autori: Giancarlo Condoleo Lila Lazio
Abstract:

Ritardi e disattenzione nell’applicazione della legge portano a una condizione di vita intollerabile per le persone detenute sieropositive all’HIV. La mancanza di mezzi economici crea di fatto alla non ottemperanza del diritto alla salute di ogni individuo.

Leggi il documento (formato PDF, 141 Kb)

Titolo:

L’infezione da HIV in regime di detenzione

Data: agosto 2008
Autori: Giancarlo Condoleo Lila Lazio
Abstract:

Prevenzione, riduzione del danno e accesso alle terapie sono ancor oggi prestazioni perlopiù  disattese nei luoghi di detenzione. Situazione attuale e possibilità di cambiamento nel futuro.

Leggi il documento (formato PDF, 118 Kb)

Titolo:

La riforma sanitaria in carcere

Data: giugno 2008
Autori: Giancarlo Condoleo Lila Lazio
Abstract:

Il 1° aprile 2008 è stato approvato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri riguardante il trasferimento al Servizio sanitario nazionale della sanità penitenziaria, finora nella competenza del Ministero della Giustizia. Si apre quindi una fase del tutto nuova, in cui si dovranno misurare, con l’assunzione di precise e dirette responsabilità, le Regioni italiane, le Aziende sanitarie locali (ASL) e il complesso mondo degli operatori, così come sarà necessario informare e coinvolgere a pieno i detenuti sui programmi di promozione della salute, nelle forme possibili determinate dalla condizione carceraria oggi certamente disastrosa.

Leggi il documento (formato PDF, 117 Kb)

Titolo:

LETTERA APERTA AL SOTTOSEGRETARIO FAZIO

Data: 25 novembre 2008
Autori: Lila
Abstract:

Lettera aperta di Alessandra Cerioli (presidente Lila Nazionale) a Ferruccio Fazio (sottosegretario alla Salute e presidente della Commissione Nazionale AIDS) in relazione alla mancata risposta sull’emergenza prevenzione della infezione da HIV del governo italiano. Si puntualizza quanto viene operato nel mondo e quanto invece l'Italia sia assente per tutto ciò che riguarda statistiche e prevenzione.

Leggi il documento (formato PDF, 444 Kb)

Titolo:

CRIMINALIZZAZIONE DELLA TRASMISSIONE DI HIV IN ITALIA

Data: settembre 2008
Autori: Rojas Lima e Silva
Abstract:

Articoli della legislazione italiana a cui si fa riferimento per i procedimenti contro persone accusate di aver contagiato o esposto a rischio di contagio da Hiv. La relativa giurisprudenza nel periodo compreso tra il 1999 e il 2008.

Leggi il documento (formato PDF, 22 Kb)

Titolo:

Le 10 ragioni che spiegano perchE' la criminalizzazione della trasmissione dell’HIV è una pessima strategia di salute pubblica.

Data: settembre 2008
Autori: Testo redatto da Ralf Jürgens, Jonathan Cohen, Edwin Cameron, Scott Burris, Michaela Clayton, Richard Elliott, Richard Pearshouse, Anne Gathumbi et Delme Cupido; Traduzione a cura di Rojas Lima e Silva - P24 Lila Livorno
Abstract:

Questo documento contempla 10 motivi per cui l’utilizzo del diritto penale in tali casi rende la “public policy” ingiusta e inefficace, tranne quando vi è trasmissione intenzionale, ossia quando qualcuno trasmette il virus con l’intento di danneggiare altri. In tali situazioni, però, le leggi già esistenti sono sufficienti. Piuttosto che adottare leggi che criminalizzano l’esposizione all’Hiv e la sua trasmissione, sarebbe meglio che i paesi riformassero leggi e politiche che ostacolano gli sforzi verso la prevenzione e il trattamento che si basano su dati certi, ivi compresi quelli in materia di giustizia per le donne.

Leggi il documento (formato PDF, 84 Kb)

Titolo: 1 dicembre 2008. lila dice....
Data: 1 dicembre 2008
Autori: Lila
Abstract: Rendiamo pubblico il testo integrale di una lettera scritta da un gruppo di persone sieropositive di Lamezia Terme in cui sono raccontati gli atti discriminatori subiti ad opera di persone sconosciute, datori di lavoro, istituzioni, medici, ma anche da amici e familiari.
Leggi il documento (pagina web)

Titolo: AIDS/HIV in Italia: rimane stabile il numero dei nuovi casi e aumenta la sopravvivenza dei malati. lila dice....
Data: giugno 2008
Autori: Lila
Abstract: Un commento ai dati epidemiologici (Italia) del 2007 resi noti dall'Istituto Superiore di Sanità il 4 giugno 2008.
Leggi il documento (pagina web)

Titolo: 1 dicembre 2007. lila dice....
Data: 1 dicembre 2007
Autori: Lila
Abstract: In occasione del 1° dicembre la Lila fa il punto della situazione sui temi più importanti della lotta contro l'Aids: dalla situazione mondiale alle strategie che dovrebbero essere adottate, dall’analisi dei dati 2006 rilevati dai centralini telefonici Lila di tutta Italia, alle politiche di lotta alla tossicodipendenza.
Leggi il documento (pagina web)

Titolo: 1 dicembre 2006. lila dice....
Data: 1 dicembre 2006
Autori: Lila
Abstract: In occasione del 1° dicembre la Lila fa il punto della situazione sui temi più importanti della lotta contro l'Aids: dalla situazione mondiale alle strategie che dovrebbero essere adottate, dall’analisi dei dati 2006 rilevati dai centralini telefonici Lila di tutta Italia, alle politiche di lotta alla tossicodipendenza.
Leggi il documento (pagina web)

Titolo: 1 dicembre 2006
Data: 1 dicembre 2006
Autori: Lila
Abstract: Intervento di Filippo Manassero presidente della LILA in occasione della Giornata mondiale Aids 2006 organizzata a Roma dal Ministero della Salute e alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano.
Leggi il documento (pagina web)

Titolo: No al carcere a chi trasmette l’HIV
Data: 15 Novembre, 2006
Autori: Gus Cairns
Traduzione a cura di Fabio Cittolini Morassutti
Abstract: Report dell’incontro satellite tenutosi nel corso dell’Ottava Conferenza sull’AIDS di Glasgow organizzato dallo European AIDS Treatment Group sul tema della criminalizzazione della trasmissione dell’infezione da HIV.
Leggi il documento (formato PDF, 42 Kb)

Titolo: proposta di legge per le Misure di semplificazione degli adempimenti amministrativi connessi alla tutela della salute e altri interventi in materia sanitaria
Data: Novembre 2006
Autori: Ministero della Salute
Abstract: Disegno di legge approvato dal Governo che contiene una serie di misure finalizzate a garantire l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale, riducendo in modo significativo e concreto le procedure burocratiche ormai ritenute obsolete che incidono negativamente sugli obblighi a carico dei cittadini e degli operatori sanitari, come pure sui costi sostenuti dalle stesse amministrazioni coinvolte.
Le disposizioni contenute nell’articolo 7 soddisfano l’esigenza, da tempo evidenziata a livello scientifico, di un opportuno intervento legislativo tendente ad assicurare un’ulteriore semplificazione della prescrizione dei farmaci per il trattamento del dolore severo, previsti dall’allegato III-bis del testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza (d.P.R. n.309 del 1990 e successive modificazioni).
Tali previsioni normative sono volte: a rendere applicabili le prescrizioni concernenti i farmaci dell’allegato III-bis anche ai casi di dolore severo non correlato a patologie neoplastiche o degenerative; a consentire che la prescrizione dei farmaci per il trattamento del dolore severo, quando effettuata nell’ambito della disciplina del 3 Servizio sanitario nazionale, avvenga mediante utilizzazione del normale ricettario previsto dalle disposizioni vigenti, anziché del ricettario speciale a ricalco (che resterebbe obbligatorio, pertanto, per le sole prescrizioni effettuate al di fuori del S.S.N.); infine, a rendere nuovamente possibile, come già previsto dalla legge n. 12 del 2001, l’aggiornamento dell’elenco dei farmaci dell’allegato III-bis con decreto del Ministro della salute, sentito il Consiglio Superiore di Sanità, laddove, sulla base delle modifiche introdotte dalla legge n. 49 del 2006, si renderebbe ad oggi necessario, di volta in volta, un nuovo intervento legislativo.
Leggi il documento (formato PDF, 144 Kb)

Titolo: LETTERA APERTA ALLA MINISTRA DELLA SALUTE LIVIA TURCO
Data: 22 giugno 2006
Autori: Filippo Manassero, Presidente Nazionale Lila
Sottoscrivono: ARCIGAY Nazionale, Associazione ALA, Associazione Politrasfusi Italiani, Associazione Positifs, Associazione Saman, Associazione Forum Aids Italia, Associazione Arché, Associazione Gruppo Abele, Associazione Nadir, CNCA, Dianova, Balne Europa, Coordinamento Italiano Case Alloggio AIDS - CICA, Comunità San Benedetto.
Abstract: Lettera aperta alla neoministra della Salute Livia Turco, per una nuova politica governativa di prevenzione e garanzia dei diritti delle persone sieropositive.
Leggi il documento (formato PDF, 71 Kb)

Titolo: L’HIV/AIDS e il mondo del lavoro. Codice di condotta dell’ILO
Data: 2005
Autori: International Labour Organization (ILO) - Ufficio Internazionale del Lavoro, Programma mondiale dell’ILO sull’HIV/AIDS e il mondo del lavoro
Abstract: Il documento affronta i problemi attuali e anticipa le conseguenze future dell’epidemia di HIV/AIDS e il suo impatto sul mondo del lavoro. Tramite questo codice, l’ILO incrementerà il suo sostegno ad un impegno internazionale e nazionale per proteggere i diritti e la dignità dei lavoratori e di tutte le persone che convivono con l’HIV/AIDS.
Leggi il documento (formato PDF, 39 Kb)

Titolo: Al signor Ministro della Salute on.le Francesco STORACE
Data: 25 novembre 2005
Autori: Filippo Manassero, Presidente Nazionale Lila
Abstract: Lettera inviata al Ministro della Salute on. Francesco Storace in occasione del 1 dicembre, giornata mondiale di lotta contro l'Aids.
Leggi il documento (formato PDF, 39 Kb)

Titolo: 1 dicembre 2005. lila dice....
Data: 1 dicembre 2005
Autori: Lila
Abstract: In occasione del 1 dicembre 2005 la Lila fa il punto della situazione sulle tematiche dell'Hiv/Aids. Attraverso la lettura dei dati epidemiologici del COA e dei dati annuali dei centralini telefonici della Lila, una riflessione a 360 gradi sulle campagne di comunicazione/prevenzione ministeriali, sul coinvolgimento degli attori sociali nella lotta contro l'Aids, sulla situazione del carcere e della riduzione del danno, sulla qualità della vita delle persone sieropositive.
Leggi il documento (formato PDF, 92 Kb)

Titolo: HIV/AIDS in Italia: iniquitA', dimenticanze e ancora tanta paura.
Data: marzo 2005
Autori: Filippo Manassero, Presidente Lila Nazionale
Massimo Oldrini, Presidente Lila Milano
Abstract: Rapporto sull’AIDS in Italia pubblicato nel “ V rapporto sulle cronicità”, prodotto da CnAM – Coordinamento nazionale Associazioni malati Cronici di cui LILA è membro. Il Rapporto sulle politiche delle cronicità cerca di fornire un quadro della situazione sulle cronicità del nostro Paese con tutte le complessità e le problematiche che emergono quando si trattano questi temi dal punto di vista dei cittadini.
Leggi il documento (formato PDF, 48 Kb)


 

 

[web design: Cliccaquì]